Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 10 maggio 2017

Ha vinto Macron? I francesi sono stati "drogati" bene



La vittoria di Emmanuel Macron in Francia conferma che la stragrande maggioranza del popolo "drogato" non ha ancora capito che il mondo lo comanda la finanza,i grandi colossi bancari,le grandi multinazionali ma soprattutto non considerano pericolosi i banchieri o gli speculatori finanziari,i primi tifosi di Macron.Un professore populista nazifascista ci descrive da che mondo viene il nuovo presidente della Francia:

"La cultura del denaro funziona da schermo.La cultura capitalista,in seno alla quale il valore si misura attraverso il patrimonio finanziario e gli oggetti di lusso,presso i ricchi,e attraverso eventuali colpi di fortuna e il rapporto qualità/prezzo presso i consumatori medi e i poveri,ha comportato lo sviluppo di patologie specifiche,rendendo alcuni strutturalmente avari e cinici,altri disincantati e avidi.Li si osservava negli stati indebitati e in mezzo a popolazioni impoverite intenti a formentare azioni losche per accrescere ancora il valore dei loro portafogli di azioni,del loro patrimonio immobiliare,dei loro fondi neri depositati offshore.Indifferenti alla miseria del mondo,per loro ogni cosa è una questione di aritmetica,come se ormai le cifre,lungi dal rivelare crisi e sofferenze,valessero in se stesse e scaturissero unicamente da un gioco,incapace di pensare in altro modo un sistema del quale approfitta solo in maniera sporadica ,per duro caso e senza padroneggiare le regole,la classe medi resta nel suo recinto,una casa propria che è quasi terra d'asilo dove  conserva la speranza che si prolunghi ancora un po' il godimento di beni di cui,peraltro,lei stessa non controlla mai del tutto i modi di approvazione.I suoi comportamenti stereotipati diventano per lei un modo per attestare la propria sottomissione,adottare un comportamento mediocre in previsione di ottenere mezzi mediocri.La minaccia del disincanto è continuamente presente.L'evasione nel divertimento e i farmaci psicotropi che il regime le descrive in abbondanza  dimostrano la presenza di mali che incombono incessantemente su di lei.Dal canto suo gli indigenti,i popoli dell'Africa o di altre parti del mondo che il capitale colonizza senza pietà,corrono il rischi della cupidigia,visto il modo in cui vengono soggiogati  dalla cultura occidentale del denaro.Li il denaro sembra spuntare dal nulla,per indirizzarsi sempre verso contrade lontane.È di passaggio.Lo si sa investire di valore,ma in funzione di modalità,considerazioni e realtà esrranee alla vita  economica alla quale è associato.Dato che non scaturisce dall'organizzazione della comunità,il denaro si presenta già di per se come destinato alla sottrazione,alla malversazione.Poiché il sistema culturale occidentale ha imposto al mondo il proprio gioco del denaro e lo ha in tal modo corrotto,le  con le stesse modalità.




Nessun commento:

Posta un commento