Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 30 giugno 2014

MATTEO RENZI:"Realizziamo il sogno degli Stati Uniti d'Europa"



Quando vi parlano di Stati Uniti d'Europa, i ceti medio bassi sanno a cosa vanno incontro? Gli Usa è il paese con il tasso piu alto di disuguaglianze, è un modello fallimentare puntato sul mercato distruggendo lo stato sociale.
Purtroppo come ho scritto tante altre volte,le gente si fa fregare dalla tv e giornali venduti alle grandi multinazionali e ai colossi bancari e non riesce a capire che l'Europa (Merkel) per la quale Renzi prende ordine vuole l'abolizione degli stati,forzare uno stato di deflazione permanente riducendo la spesa pubblica.Come negli Usa,anche in Europa con i trattati  si punta alla privatizzazione degli stati prendendo in prestito denaro vendendolo a banche private.Alla finanza speculativa non viene imposto nessun limite, la leva finanziaria continua a essere quella pre-crisi,le cartolarizzazioni e il sistema bancario ombra non vengono toccati,la massa di derivati è superiore a quella circolante.Al pubblico intervento per salvare il casinò finanziario vengono imposte in pochi mesi regole devastanti.
Ma si sa cosa sono il 90% degli italiani, persone che per andare all'osteria o al mare qualche volta in piu al mese, si vendono 80 euro. Se hanno i soldi per le cazzate, può governare chiunque,anche Mario Draghi.

da LA STAMPA del 30 giugno 2014

"Provate un brivido per quella generazione che nelle macerie del dopoguerra iniziò a creare l'Unione?"

"Si può dire ai nostri figli che l'Europa oggi sia il luogo in cuiè possibile la speranza"

"Tocca a noi in Italia fare le riforme se vogliamo la flessibilità dall'Europa.Ecco perchè i mille giorni"

"Spendere bene l'autorevolezza internazionale conquistata con il 41% e le prime misure del governo"

"All'Europa come fosse un solo stato,che deve dotarsi di strumenti comuni e affrontare insieme i problemi.Basti pensare alla gestione dell'immigrazione.Riforme vanno fatte anche in Europa,altrimenti rischia di vincere il populismo e l'antieuropeismo".

domenica 29 giugno 2014

Brevi MILANO FINANZA del 21 giugno 2014




Questa volta in biblioteca MILANO FINANZA è arrivato e come tutte le domenica pubblico in breve le notizie che ritengo piu importanti anche se,ci tengo ancora una volta a precisare,non sono sempre d'accordo.

da MILANO FINANZA del 21/06/2014

Mentre non si è ancora spenta l'eco della crisi politica in Ucraina e delle sanzioni alla Russia da Usa e ue per la annessione della Crimea,anche l'Iraq sembra essere diventata ingovernabile:Exxonmobil,British Petroleum e Petrobas stanno facendo rientrare i propri dipendenti,mentre Eni segue con attenzione lo sviluppo degli eventi,Siria e Libia,dal canto loro,continuano a essere in subbuglio,anche in Bulgaria c'è aria di crisi, si discute della data delle elezioni la destabilizzazione segue ancora una volta la faglia che divide l'Europa dalla Russia per via delle controversie che caratterizzano sin dalle origini il gasdotto South Stream.Geopolitica e geoeconomia si  scontrano sulle rotte energetiche tutto si gioca sulla disponibilità delle risorse e sulla capacità ai mercati di bocco.
In prospettiva non è difficile leggere la costituzione di una nuova Cortina di Ferro,uno schieramento della Nato che circonda la Russia partendo dai Paesi baltici scendendo per la Polonia fino ad arrivare all'Ucraina.
Per quanto riguarda le forniture dalla Russia,la situazione europea si potrebbe fare critica in autunno.Se infatti da parte russa è stato chiesto all'Ucraina di pagare in anticipo le forniture di gas (1,5 miliardi di dollari),al momento questa controversia  non interferisce con il passaggio del gas verso l'Europa.Non si può però escludere che, se il governo di Kiev dovesse spillare gas per soddisfare il fabbisogno interno,si possa arrivare a un'interruzione delle forniture:gli europei passerebbero l'inverno al freddo.

GUIDO SALERNO ALETTA


Un nuovo giocatore scende in campo per combattere il credit crunch:le compagnie di assicurazione potranno finanziare direttamente le piccole e medie imprese.La novità è contenuta nel decreto competitività e avvicina le assicurazioni italiane a quelle europee.Perchè la francese Axa già a fine 2012 ha avviato per esempio un accordo con credit Agricole per sostenere le piccole e medie imprese francesi, con prestiti compresi tra 30 e 100 milioni di euro.Qualche mese dopo ha firmato anche una partnership con Commerzbank,allargando il raggio d'azione a Germania ,Svizzera e Austria anche Allianza offre da tempo finanziamenti in Germania,paese cui starebbe guardando anche l'italiana Generali per un esordio.In questo ramo d'attività l'interesse non sembra mancare,considerando tra l'altro che le imprese di assicurazione sono alle  prese con bassi tassi sui titoli di stato,che costituiscono gran parte delle loro riserve,mentre devono continuare a offrire ai propri assicurati rendimenti minimi che si aggirano intorno al 2%,garantiti nelle polizze tradizionali.Trovare nuovi investimenti piu produttivi potrebbe essere quindi la chiave di volta per risolvere il problema dei bassi tassi,ma ovviamente c'è da prestare attenzione al rischio assunto.

ANNA MESSIA



Continua  la visione ottimistica sui mercati azionari del globo.Sopratutto sul fronte  Usa e Giappone.Giudizio ancora piuttosto,sospeso,invece,sull'Europa.E' quanto emerge dal consueto appuntamento milanese organizzato da Belgrave Capital Management (Gruppo Banca del Ceresio) dove si sono riuniti alcuni tra i più rilevanti money manager mondiali di Hedge fund. "Il contesto è di rinormalizzazione ma ci sono dei nodi ancora da scigliere quali la sofferenza di Monti istituti bancari e la difficoltà dell'accesso al credito."Sul fronte degli investimenti,bisognerebbe davvero entrare in una esclusiva logica di stock picking e smettere di riferirsi agli indici",taglia corto Mattia Nocera ,ad di Belgrave Capital Management.E aggiunge:"Negli Usa le cose vanno avanti bene, anche se lentamente,in Giappone le valutazioni sono basse e il potenziale è interessante mentre in Europa,a fronte di riallocazione in atto,preferiamo stare ancora a guardare".Dal panel di esperti,infatti,sono emersi giudizi divergenti sul fronte dei mercati europei che comunque,a detta di tutti,sono sulla strada del miglioramento.In particolar modo i periferici come Italia e Spagna.La Cina resta un punto interrogativo dato il momento di cambiamento.Secondo Jacki Lin (Greenwoods)," la crescita del pil si aggirerà attorno al 7,3% nel 2014 mentre la politica monetaria cerca di ridurre l'ondata speculativa del passato,sopratutto nell'immobiliare,per cercare di ridimensionare il sistema bancario ombra.Non è un contesto facile per le borse cinesi.Meglio puntare su società dai fondamentali forti come i settori auto, petroliferi,healtcare e e-commerce".
Il gruppo Banca di Ceresio offre servizi di private banking,gestione di fondi di gestori attivi e di fondi Hedge:seleziona i migliori talenti a livello mondiale e gestisce fondi multimanager,tra cui Global Managers Selection Fund  e Asian Managers Selection Fund  attraverso la Sgr italiana,Global selection Sgr.Belgrave cm è il gestore dei fondi Vitruvius,sicav lussemburghese focalizzata su diversi mercati azionari del mondo avvalendosi di advisor indipendenti.

FRANCESCA VERCESI

venerdì 27 giugno 2014

FLAVIO TOSI:"Stimo Corrado Passera"



Quasi tutte le mattine leggo i quotidiani (gratis) in biblioteca,non mi aspetto mai grandi articoli contro i poteri forti, mi incuriosiscono le interviste e le notizie estere.Ogni tanto i politici si lasciano andare a dichiarazioni che fanno discutere e che d'ora Anglotedesco pubblicherà piu spesso sul suo blog.
Per il momento la Lega Nord (partito che ha spianato la carriera televisiva a Gianluigi Paragone), nonostante ci siano tante teste diverse all'interno del partito,riesce a stare unita e nessuno l'abbandona per andare da altre parti.A Flavio Tosi (come a Bossi) non piace l'alleanza con Marine Le Pen e non vuol sentir parlare di uscita dall'euro.Farà ancora molta strada...

da LIBERO del 27 giugno 2014-Alcune delle risposte date da Flavio Tosi a Matteo Pandini

CORRADO PASSERA

"C'è molta stima,già dai tempi in cui era ministro di Monti.Per capacità ha i numeri per partecipare alle primarie".

MATTEO SALVINI

"Non era competizione tra pari.Lui era capolista e io no.In più avevo annunciato che mi sarei dimesso,cosa che farò settimana prossima".

RAFFAELE FITTO

"Ha un consenso personale a prescindere,che và al di là di Forza Italia".

EURO

"Io dissi a Salvini che,pur essendo eurocritico,non credevo percorribile l'uscita dall'euro"

MARINE LE PEN

"E' stata una brutta figura per tutti,Le Pen in primis.Ma ricordo che la Lega è una forza di centrodestra,non di destra.La Le Pen è esclusivamente di destra".

UMBERTO BOSSI

"Serve meritocrazia,altrimenti è come riproporre i senatori a vita.Bossi,come Tosi o chiunque altro,se vuole incarichi deve guadagnarsi i voti.E' per questo che spero nel nuovi sistema elettorale siano previste le preferenze".


SECESSIONE

"Io ho una fondazione che si chiama "RICOSTRUIAMO IL PAESE" e non sono secessionista.La secessione è irrealizzabile e l'ho detto piu volte".

giovedì 26 giugno 2014

DAVID ICKE:""La BBC è un'organizzazione controllata"




Sfido chiunque a dire che David Icke non ha ragione in questo pezzo del suo libro.In Italia ci lamentiamo (giustamente) di Emilio Fede o Bruno Vespa ma ci dimentichiamo delle informazioni false e servili dei giornali internazionali.Gli americani hanno sempre ragione e i delinquenti sono sempre e solo gli arabi.La storia di Bin Laden,come scrive giustamente Icke, è assurda e nessuno si è azzardato ad insistere sulle cretinate diffuse dagli americani.
Le ultime righe poi non c'è neanche bisogno di commentarle, solo gli schiocchi non se ne accorgono di queste cose.

da RICORDATI CHI SEI-David Icke (Macro Edizioni)

Fondamentalmente ,la "BBC" è un'organizzazione controllata,con una lista di censure editoriali e rigide regole su cosa può essere mandato in onda.Esiste anche una "politica editoriale" che va sotto il nome orwelliano di "EdPol" ,o Editorial Policy.Tutto lo staff e le case di produzione indipendenti che lavorano per la "BBC" sono costretti a sottoporsi a un training obbligatorio di "EdPol".Persino quando vengono smascherate oltraggiose menzogne,ad esempio quella sulle armi di distruzione di massa in Iraq e molte altre ancora,quegli automi dei media non si fermano o si preparano a ripetere la bugia successiva come vestigazioni.Ero incredulo  quando ho seguito l'assurda vicenda di Osama Bin Laden,già morto da tempo, che invece secondo le notizie sarebbe stato di nuovo ucciso "nel suo covo durante un raid americano" in Pakistan nel 2011.Ma,scusate,e dov'è il corpo? Ehm, immediatamente sepolto in mare.Dove sono le fotografie del cadavere? Ehm,troppo raccapriccianti per essere mostrate.E via così,menzogna dopo menzogna.E cos'ha fatto il "giornalistico" Piers Morgan? Ha ripetuto la versione ufficiale come se fosse vera.Per commentare la situazione,la parola "patetico" non basta.
Ecco cosa sta "succedendo".Quelli che nella società sembrano eventi  e cambiamenti casuali, in realtà parte di una gigantesca cospirazione che ha lo scopo di schiavizzare l'umanità imprigionandola in un incubo orwelliano fascista/comunista.Le stirpi vogliono introdurre forzatamente un governo mondiale,una banca centrale mondiale, una moneta unica mondiale ed elettronica,e un esercito mondiale che imponga la propria volontà su una razza di esseri umani costretti al livello di robot e terminali di computer,narcotizzati,controllati mentalmente e microchippati ,costantemente sorvegliati in ogni ambito della loro vita.Dite che non è possibile? Che una cosa del genere non potrebbe mai accadere? Ma sta già accadendo,un attimo dopo l'altro,ogni giorno e in tutto il mondo,man mano che viene messo in atto il programma segreto.Ed è esattamente ciò che mi venne detto che sarebbe successo e che da allora sono stato guidato a rivelare e comunicare al pubblico.C'è poi un secondo livello del controllo globale,di cui l'elemento piu avanzato è l'Unione Europea,una nuova Unione Sovietica che andrà a unirsi all'Unione Americana,all'Unione Asia-Pacifico e All'Unione Africana (Quest'ultima è già esistente): gli stati-nazione scompariranno e verranno suddivisi in regioni,per indebolire qualunque tentativo di opposizione unificata ai danni della struttura di potere che li sovrasta.

mercoledì 25 giugno 2014

DAVID ICKE:"Ridicolizzazione di massa"



In effetti è tutto vero quelli che scrive David Icke.Guardiamo bene le trasmissioni televisive, sempre gli stessi argomenti, nessuno che tocca il sistema bancario,il vero potere.Chi lo fa, viene deriso, gli danno del pazzo ,del complottista,lo isolano.Prendiamo come esempio quello che in Italia viene ritenuto il quotidiano di libera informazione:IL FATTO QUOTIDIANO.Se parli contro il capitalismo, il neoliberismo e non dai la colpa alla casta politica dell'attuale situazione, ti ridono in faccia.Chiedete a Diego Fusaro o Paolo Barnard quando alla Gabbia, Gianni Barbacetto gli disse:"Perchè non parliamo delle scie chimiche?".

da RICORDATI CHI SEI-David Icke (Macro Edizioni)

Sfortunatamente ,o dal punto di vista della mia evoluzione personale direi fortunatamente,poco tempo dopo essere tornato in Gran Bretagna in questo "stato di transizione",il mio libro Truth Vibrations venne pubblicato e io fui intervistato dai media nazionali.Successe così che dovetti subire un tale livello di ridicolizzazione che sicuramente a poche persone è capitato di sperimentare,L'apice venne raggiunto quando presi parte a un talk show in prima serata,condotto da quello che allora  era il piu famoso personaggio televisivo britannico,Terry Wogan.Ero vestito di turchese,un colore che in quel periodo sentivo la necessità di indossare continuamente,e piu o meno 15 minuti dopo tutti i ponti con la mia vecchia vita vennero bruciati e ridotti in cenere.Ormai non si poteva piu tornare indietro.Non che io volessi farlo,non ne avevo alcuna intenzione nonostanrte tutto stesse cadendo a pezzi.La mia vita si stava frantumando in modo che ne potesse emergere una nuova,sebbene allora non lo sapessi.Terry Wogan cercò di ingraziarsi il pubblico suscitandone le risa per esaltare la propria immagine,e questo non gli fece di certo onore;però,a essere onesti,si era ritrovato facciaa faccia con un tizio  che stava passando attraverso una delle esperienze di trasformazione piu grandiose che si possano immaginare.Neppure io sapevo cose mi stesse succedendo e quindi non posso sorprendermi del fatto che Wogan non capisse,visto che costui non è una persona dalla mente cosi aperta...Parecchi anni dopo,Wogan mi intervistò ancora,ma stavolta il risultato fu molto diverso.Potete guardare entrambe le interviste su Youtube..Quando ci si ritrova a dover affrontare una campagna di ridicolizzazione come quella  che per anni dovetti subire io (e che ancora subisco da parte dei media di nuova generazione appartenenti al filone convenzionale) si possono fare due cose;scappare a nascondersi oppure diventare piu forti.Come si dice,ciò chenon ti uccide ti fortifica.Il titolo di uno dei miei primi libri, IO SONO ME STESSO,IO SONO LIBERO (Macro Edizioni,prima ed 1999,10a ristampa 2010;titolo originale I AM ME, I AM FREE; N.d.T) riassume la strada che ho scelto di seguire.La ridicolizzazione di massa è stata un'esperienza che mi ha liberato dalla paura e,di conseguenza,dalle limitazioni della prigione mentale ed emotiva in cui vive la maggior parte delle persone  di tutto il mondo:la paura di ciò che pensano gli altri.Le miriadi di individui che soccombono a questo fascismo psicologico non comunicano e non vivono la propria,unica verità,e non esprimono il proprio,unico io.Vivono dentro una prigione costruita in base ciò che pensano sia accettabile da parte di chi hanno intorno:genitori,compagni di scuola,amici,colleghi,la gente giù al bar o,se sono personaggi pubblici,i "media".Dannazione! Io non ci sarei cascato.E se gli altri si fanno dei problemi riguardo al mio modo di essere,ecco,esattamente,sono loro ad avere un problema.Non io.La cosa buffa di quella campagna di ridicolizzazione durata per anni dopo il programma di Wogan,è che la gente prendeva in giro "qualcuno" esistito solo per tre o quattro mesi del 1991.Passato quel periodo di transizione,il computer si era "sbloccato" e chi mi conosceva mi disse:"Pensavo che saresti impazzito,invece sei proprio il tizio di sempre".Beh,poteva sembrare così,invece le cose stavano diversamente.Si, "David" era tornato,ma non si trattava dello stesso David.Ora vedevo il mondo in modo totalmente diverso e ciò di cui prima non mi era mai accorto in quel momento appariva del tutto ovvio.Il mio viaggio consapevole era iniziato,e man mano che i vari strati venivano rimossi e i vecchi programmi cancellati, emergevano tanti "David".E sono certo che ce ne saranno molti altri ancora.

martedì 24 giugno 2014

Solo il 31% degli italiani partirà per le vacanze





Il solito appuntamento del martedi dove pubblico i commenti che ho rilasciato nei vari siti internet.Un modo semplice per capire quello che pensa Anglotedesco


RISPOSTA AD UN TWEET DI BARBARA COLLEVECCHIO CHE CRITCAVA DIEGO FUSARO:

"Conta fino a dieci prima di criticare Diego Fusaro.Non è ipocrita che voi comunisti di oggi"

RISPOSTA AL TWEET DI BARBARA COLLEVECCHIO CHE MI DICE "io non sono comunista, mi spiace. Ritenta, sarai più fortunato"

"Come al solito negate ,poi se andiamo a vedere ragionate tutti come i vostri cari "compagni"

RISPOSTA AL TWEET DI RENATO BRUNETTA CHE DICE:Cose mai viste – #Matteo è proprio l'uomo voluto dai poteri forti. Fino a quando?”

"Quando vi deciderete di uscire dalla schiavitù che si chiama eurozona.Voi di Forza Italia non siete da meno...

RISPOSTA AD UN TWEET DI BARBARA COLLEVECCHIO CHE DICE:"Insultare chi ha una visione politica diversa dalla tua @information1979 ti rende simile ad un grillino che critichi @salvo_pistaract"

"La sinistra estremista è maestra in questo"

RISPOSTA AL TWEET  DI DAVID PARENZO CHE SCRIVE:"Dalle parti della @LegaNord2_0 e in particolare a @RadioRPL  chiederanno scusa per quello che hanno detto sugli immigrati #yara ecc...?

"Ricordati le  puntate di Iceberg dove difendevi la Lega Nord..."

RISPOSTA AL TWEET DI EMIDDIO NOVI CHE SCRIVE:Grllo ridotto a implorare una risposta dall'ebetino #Renzi che lo ignora. E questo poveraccio voleva marciare su #Roma

"Gli italiani non si rendono conto chi sono i veri criminali.Qui è spiegato tutto:http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=13524"

DOPPIA RISPOSTA AL TWEET DI NICKI IL NERO CHE SCRIVE:"I partiti hanno chiuso con un passivo di 55 milioni di euro il 2013. Una voragine. Il Pd registra un -10,8...

"Un gruppo di investitori delle banche centrali è diventato il principale operatore sui mercati azionari mondiali".E voi vi lasciate andare a queste cazzate?

RISPOSTA AL TWEET DI ELIO LANNUTTI CHE SCRIVE:Consumatori: 31% partirà vacanza. La crisi continua a mordere le famiglie senza intravedere alcuna luce fondo tunnel

"Andiamo a vedere quando c'era l'inflazione al 20%.La percentuale era quasi il triplo"

RISPOSTA AL TWEET DI EMIDDIO NOVI CHE SCRIVE:"Colpo al parmigiano reggiano.niente legno,ma plastica per la sua stagionatura.lo decidono gli Usa su ordine delle multinazionali alimentari"

"Ormai sono diventati i padroni del mondo e corrompono tutti..."

lunedì 23 giugno 2014

CLAUDIO BORGHI:"Il 730 precompilato è l'ennesima presa in giro di Renzi"



Già, l'ennesima presa in giro di Matteo Renzi.Il 730 precompilato non semplifica nulla.Come si fa a sapere se è vero o no? Ci sono così tante variabili da tener conto,entro a febbraio ospedali, farmacie devono inviare lo spesometro con tutti i dati dei contribuenti ,sarà davvero un bel casino.
Comunque spieghiamo cos'è veramente il 730 precompilato:
In via sperimentale la dichiarazione dei redditi per le persone fisiche precompilata sarà inviata nel 2015.
Alla ricezione ,il contribuente ha due possibilità:
1)Accettarla,rendendo definitivi gli eventuali crediti,che non verranno sottoposti a controlli preventivi anche se superiori 4.000.
2)Integrarla ,mediante dati non conosciuti alle entrate (oneri detraibili diversi da quelli comunicati da banche, assicurazioni ecc) consegnati ai centri di assistenza fiscale o ai professionisti abilitati all'assistenza  fiscale o ai professionisti abilitati all'assistenza fiscale,che provvedono all'integrazione.
Resta il controllo del fisco sulla sussistenza delle condizioni soggettive che danno diritto a detrazioni e sugli oneri certificati  ma non trattenuti dai sostituti.

da LIBERO del 21 giugno 2014-Intervista a Claudio Borghi di Francesco De Dominicis

LEADER ANTIEURO,ORA AL FIANCO DEL SEGRETARIO DELLA LEGA,MATTEO SALVINI,PER SCRIVERE IL NUOVO PROGRAMMA DEL CARROCCIO:CLAUDIO BORGHI AQUILINI,LA STORIA DELLA FIAT TAX AL 20% ,E' SOLO PROPAGANDA,NO?

"No, non è solo propaganda.Già ce lo dicevano con il no euro.Proviamo a disegnare uno Stato che funziona.E parte da una considerazione abbiamo visto che la ricetta Monti, piu tasse e meno spesa,porta recessione.Noi vogliamo fare meno tasse e piu spesa.Con la prima ricetta il debito sale e non abbiamo soldi in cassa.Non mi devo perciò porre il problema dei soldi necessari a coprire la riduzione".

E LE COPERTURE?

"Il sistema attuale è sballato,tutte le leggi hanno copertura e poi c'è sempre il disavanzo.Ma quella è è una copertura  da ragioniere  e alla fine e alla fine non abbiamo il bilancio in pareggio.L'importante è arrivare a fine anno a pareggio,non serve indicare legge per legge una copertura.Quello che conta è anche l'effetto sul ciclo economico.

MA BISOGNA CAMBIARE CAMBIARE PRIMA LA COSTITUZIONE ITALIANA E POI TRATTATI EUROPEI.CI VUOLE UNA VITA.

"Perchè ora c'è pareggio di bilancio? Oggi non lo rispettiamo.Il vincolo del 3% non è pareggio di bilancio,che è imposto nella nostra Costituzione.E invece  con il nostro sistema arriviamo a un pareggio di bilancio.

A BRUXELLES LO BLOCCHEREBBERO COMUNQUE.

"Non dimentichiamo che come Italia dobbiamo portare un risultato alla Commissione   europea,i dettagli li dobbiamo decidere col nostro Parlamento,non spetta all'Unione europea imporci certi particolari".

COME FUNZIONEREBBE LA FLAT TAX TARGATA LEGA? ALIQUOTA SECCA AL 20% E DEDUZIONE FISSA DI 10.000 euro?

"I numeri possono essere scelti poi.L'idea è aliquota unica e deduzione fissa.Finirebbe tutto:sanzioni,controlli,dichiarazioni dei redditi,caf.Una svolta.In parallelo con questo si può pensare al lordo in busta,evito trattenute dei datori di lavoro e ritenute d'acconto".

SAREBBE UNA RIFORMA A COSTO ZERO?

"Si.Su 4o paesi che hanno applicato la flat tax,39 hanno avuto aumenti di gettito:perchè da noi dovrebbe avere il contrario? Anche la Russia ha applicato una aliquota unica al 13%.Il risultato è stato una crescita delle entrate tributarie del 25%.

TEMPI DI REALIZZAZIONE?

"Se ci fosse la volontà,in un giorno:ma ovviamente il Pd non lo farà mai".

MENTRE LA LEGA ALZA LA POSTA, IL GOVERNO DI MATTEO RENZI SEMPLIFICA IL SISTEMA FISCALE E VARA IL 730 PRECOMPILATO.

"Sono curioso di vedere che cosa penserà la gente quando si accorgerà che si tratta dell'ennesima presa in giro di Renzi.Come fanno a essere precompilate le dichiarazioni dei redditi se ogni caso è diverso da un altro?Basta pensare a spese mediche da detrarre o ai beni da inserire.Il rischio è che chi ha avuto un crollo di redditi quest'anno nel 2015 dovrà spiegare la differenza rispetto a un dato ricevuto nella dichiarazione spedita dall'agenzia delle Entrate".

A PARTE IL FISCO,AVANTI CON IL "NO" ALL'EURO?

"Certo, non ci sono alternative.E' l'unico modo per tenere un sistema economico stabile"

AZIENDE DI STATO PER PRODURRE BENI SONO UN'ALTRA VOSTRA IDEA,IN SOSTANZA PIU SPESA PUBBLICA.MA COME FA POI LA LEGA AD ALLEARSI COI LIBERISTI SE LA RICETTA  E' STATALISTA A UN RITORNO AL PASSATO CLAMOROSO?

"Sono del parere che non si debba classificare in una squadra in maniera acritica senza guardare ad altri aspetti.Vanno valutate tutte le ricette,a prescindere dalla propria religione economica.Gli americani,che certo non sono comunisti, sono venuti fuori dalla crisi proprio assorbendo l'impatto della crisi con denaro pubblico.e ora che la macchina è ripartita tirano i remi in barca".







domenica 22 giugno 2014

Brevi da CORRIECONOMIA e REPUBBLICA AFFARI E FINANZA




Questa settimana MILANO FINANZA non è arrivato in biblioteca dove quasi tutti i giorni vado a leggere i giornali.Accontentiamoci di CORRIECONOMIA e LA REPUBBLICA AFFARI E FINANZA.
Continuano le svendite e purtroppo la perdita di molti posti di lavoro in grandi aziende che fino a qualche anno fa erano solidissime come appunto la Danone.
In Germania il presidente del partito Socialdemocratico Sigmar Gabriel ha spiegato all'inizio della settimana scorsa che per i paesi in crisi,è giusto concedere piu tempo per ridurre il disavanzo.Ovviamente per questo è stato molto criticato.


Danone chiude tre impianti in Europa,uno di questi si trova in Italia,100 posti a rischio.Intanto pasta Garofalo è diventata spagnola mentre l'olio di Bertolli,Carapelli e Sasso dai soci spagnoli di Deoleo (nuovo nome di Sos) è passato ai fondi di Cuc capital.Aggiornamenti dal fonte delle multinazionali non sempre il nome è una garanzia.Perchè accade che ci sia chi,dentro un gruppo,trovi la sua consacrazione definitiva.E chi,invece,inizi una vita di continui passaggi di mano.E' il caso,per esempio,del colosso svizzero Nestlè che ha fatto dell'italiana San Pellegrino un brand globale ma non è riuscito allo stesso modo con due nomi storici del dolce come Motta e Alemagna.Ed è la storia dell'americana General Eletric che ha reso la Toscana nuovo Pignone un successo (oggi capofila Ge Oil e Gas delle Ge Energy negli Usa) ma stenta invece sul fronte bancario con interbanca

MARIA SILVIA SACCHI e ROBERTA SCAGLIARINI (Corrieconomia)


In una situazione dove la ripresa economica non si è ancora compiutamente manifestata a livelo continentale e in maniera particolare tarda in Italia, la decision della Bce di stanziare 400 miliardi di euro a favore dell'economia reale è molto positiva perchè darà al sistema bancario una possibilità aggiuntiva per assolvere in modo piu concreto l'azione di sostegno all'imprenditoria.L'opportunità di accedere ai finanziamenti BCE per importi illimitati,con scadenze che arrivano fino al 2016 per gli Ltro e fino al 2018 per i cosidetti Targedet Lrto (Tltro), ovvero il credito finalizzato alle attività produttive rappresenta un aspetto sicuramente rilevante perchè agevola la nostra vera missione:aiutare e sostenere l'economia reale che,nel caso del Banco Popolare,si identifica in particolare con le famiglie e le piccole e medie imprese.Le decisioni prese dal presidente della Bce,Mario Draghi,potrebbero anche avere positive ripercussioni sull'eurozona a livello valutario,sopratutto nel rapporto tra la nostra moneta e il dollaro,che rimane la valuta di riferimento per una ampia parte delle aziende italiane esportatrici.Un euromeno forte significa per le imprese italiane maggiori esportazioni,piu ordini,piu lavoro.In buona sostanza la possibilità di rimanere con piu facilità competitivamente sul mercato internazionale.
Sono convinto che non appena gli interventi della Bce saranno affiancati da un'incisiva azione di politica domestica focalizzata sulle riforme strutturali di cui il paese ha bisogno,non potranno che nascere concreti presupposti per una tangibile ripresa economica.

PIER FRANCESCO SAVIOTTI-amministratore delegato Banco Popolare (Corrieconomia)



Un fiume di liquidità mai visto prima sta invadendo la borse europee stimolando la ripresa di operazioni di vario tipo sui mercati drei capitali,quasi scompare nel periodo successivo alla grande crisi iniziata nel 2008.E' una liquidità che arriva dall'estero e che potrebbe dissolversi da un momento all'altro,se solo cambiassero.Alcune variabili fondamentali  tra cui i tassi di interesse americani.Ma finchè lo scenario prevalente sarà quello delineato dai banchieri centrali,di lotta alla deflazione,è possibile che i capitali restino dove vi sono piu possibilità di inversione del ciclo economico.Certo i prezzi delle società potrebbero salire talmente da scostarsi ampiamente dai valori fondamentali e minacciare lo scoppio di una nuova bolla.Ma in Europa siamo ancora lontano da quei livelli.I banchieri però,che più guadagnano da questa situazione,potrebbero metterci lo zampino e cominciare a impacchettare prodotti strutturali sempre piu rischiosi e giustificare cos' un maggiore rendimento.Ma questa è una deriva che solo le autorità di regolazione nazionali e internazionali possono scongiurare dunque,il grande afflusso di liquidità dev'essere accolto con favore ma anche con qualche sospetto,e il giudizio finale potrà essere dato solo tra qualche anno.

GIOVANNI PONS-La Repubblica affari e finanza


Superata la scadenza delle elezioni europee la politica monetaria della BCE ha segnato una svolta importante,necessaria per rompere una spirale pericolosa.L'economia dell'area euro cresce moeno delle attese e in un contesto da troppo tempo segnato dal cedimento dell'inflazione ben al di sotto dell'obiettivo del 2%.
Il pacchetto di misure che il direttorio di Francoforte ha varato lo scorso 5 giugno ripristina il segno espansivo della politica monetaria dell'euro.
La politica monetaria europea scende in campo con piu forza.Perde la sua neutralità nella direzione di una quota maggiore di attivismo pro-crescita che vuol dire anti-deflazione e, nella svolta della BCE,c'è anch il riconoscimento di una peculiarità europea.Quella di un sistema economico largamente incentrato sulle piccole e medie imprese e sulla prevalenza del canale bancario di finanziamento.-non è un caso che l'architettura delle "Tltro",le nuove operazioni rivolte al finanziamento di Pmi e famiglie-destini un bacino potenziale di fondo proporzionalmente maggiore a quei paesi che come l'Italia hanno valori piu elevati di incidenza sul Pil.


GIOVANNI AJASSA-Capo ufficio studi Bnl-Gruppo Bnp Paribas  (La Repubblica affari e finanza).

venerdì 20 giugno 2014

Detenuti maltrattati in Texas


Carcere duro nel Kansas di anglotedesco

Nel mio canale Dailymotion ho pubblicato un video dove le immagini mostrano il carcere duro nel Kansas,qui invece si parla di Texas ma cambia poco.Si parla tanto delle carceri italiane ma anche nel paese del presidente piu ipocrita del mondo,la situazione non è delle migliori.

da L'INTERNAZIONALE

In Texas ci sono cinque delle tredici prigioni private che il governo degli Stati Uniti ha riservato agli immigrati.Quasi tutti i detenuti sono stati condannati per essere entrati nel paese illegalmente.In un rapporto pubblicato il 9 giugno,l'American civil liberties union (chu) ha denunciato che le circa 14.000 persone detenute in queste strutture subiscono "terribili abusi e maltrattamenti".
Secondo lo studio,le politiche dell'ufficio federale dei penitenziari hanno incentivato il sovraffollamento,facendo aumentare le violenze e i disordini,scrive il Texas Observer.Inoltre il mancato accesso alle cure mediche e il regime di isolamento hanno causato la morte di alcuni detenuti.

giovedì 19 giugno 2014

DAVID ICKE: "Lo schema"




Pubblico un pezzo dove David Icke spiega il cambiamento della sua storia cioè da quando portiere del Leicester City (ho parenti da quelle parti ma non sono interessati al football) si infortunò e dovette smettere per poi passare a fare il giornalista che oggi in molti conoscono.Ripeto: non sono sempre d'accordo con lui ma è un tipo da seguire con interesse.

da RICORDATI CHI SEI-David Icke (Macro Edizioni)

Leggo che oggigiorno i calciatori guadagnano enormi somme di denaro (quelli al "top" persino 200.000 sterline alla settimana) mentre la cifra piu alta che io abbia mai preso settimanalmente era di 33 sterline.Linda e io tenevamo duro sperando che le cose migliorassero dal punto di vista finanziario,e invece... la mia carriera finì e i soldi smisero di arrivare.Quella situazione durò per parecchi anni finchè non perseguìì la mia ambizione successiva,il giornalismo.Venni intervistato durante un programma televisivo sulla fine della mia carriera calcistica,e fui talmente colpito dall'atmosfera e dall'euforia che si avvertiva in quegli studi,che la sera stessa  dissi a Linda:" Questa è la cosa che fa per me".Mi dissero che per entrare nel giro televisivo avrei dovuto prima fare esperienza come giornalista per la carta stampata, quindi feci in modo di trovarmi un lavoro nella redazione di un piccolo e modesto  settimanale... e lo trovai proprio nella mia città natale,Leicester! Il giornale era così terribile che nessuno voleva lavorare li.Si chiamava "The Leicester Advertiser" e sono felice di dire che ormai da molto tempo non viene piu pubblicato.Ben pesto mi ritrovai a lavorare per giornali piu importanti,poi alla radio e infine in televisione,prima regionale e poi nazionle.Quando dico "ben presto" mi riferisco a un periodo in cui avevo iniziato a chiedermi, non spesso ma di tanto in tanto,se esistesse una sorta di destino.Ma quale? Avevo deciso di diventare un portiere professionista,e una serie di "coincidenze" ,e quindi di opportunità,aveva  che ciò succedesse.Mi ero reso conto di questo schema,ma vi avevo prestato solo la minima attenzione ed ero andato avanti con la mia vita.Ma lo "schema"  non potà piu essere ignorato quando decisi di entrare in politica,nell'allora poco noto Green Party,il Partito verde del Regno Unito.Un'altra serie di coincidenze mi portò a diventare il portavoce nazionale del partito solo dopo poche settimane da quando mi ero iscritto come membro della sede locale,sull'Isola di  Wight,al largo della costa meridionale dell'Inghilterra,dove tuttora vivo.Era davvero folle che una cosa simile potesse accadere in un così breve lasso di tempo, totalmente ridicolo...eppura era accaduta. Era tutto totalmente assurdo!In altri mieilibri ho descritto dettagliatamente i particolari di quelle interminabili "coincidenze" ,ma non posso dire che era come se qualcosa stesse aprendo e chiudendo delle porte per guidarmi attraverso il "labirinto" della vita in un modo davvero particolare.Ma, di nuovo, "quale?" E perchè? La risposta è quest'ultima domanda giunse un paio di anni piu tardi:per il quale? avrei dovuto attendere un po piu di tempo.Sul finire degli anni 80,la mia nomina come portavoce nazionale del Partito verde coincise con una serie di programmi televisivi in prima serata che facevano luce sui danni crescenti nei confronti della natura e dei sistemi ambientali:questo giocò un ruolo fondamentale nell'assicurare al partito l'attenzione del pubblico e,durante le elezioni del 1989,un numero  di voti mai ottenuto prima.Die milioni di persone votarono per il Green Party,un risultato assolutamente nuovo insperato.il giorno dopo mi ritrovai dinanzi a una stanza stracolma  di giornalisti e camereman,e tutti i telegiornali parlarono di me come di un politico.Di nuovo mi soffermai a riflettere su cosa mi stesse succedendo.Non avevo mai avuto particolari ambizioni scolastiche,eppure in quel momento all'età di 37 anni,ero già stato un calciatore professionista,un giornalista per un settimanale e successivamente per la radio,un presentatore tv di programmi sportivi e notiziari,e adesso un politico nazionale.Cosa? Ma come poteva essere? Indubbiamente c'era uno schema.Decidevo che volevo fare qualcosa ed ecco presentarsi "coincidenze" e opportunità che mi permettevano di realizzare la mia decisione.A quel punto,per la prima volta iniziai a chiedermi se ero "io" ,il "me" conscio ,a decidere cosa volevo fare;oppure si trattava di qualcos'altro? Come dice Morpheus a Neo nel film Matrix:"Le risposte arriveranno".E,nel marzo del 1990,puntualmente arrivarono.


da RICORDATI CHI SEI-David Icke (Macro Edizioni)

mercoledì 18 giugno 2014

WILL HUTTON:"Il salario minimo cambierà il capitalismo"



Se non fossimo schiavi dell'Europa e dell'euro,il salario minimo si potrebbe fare,i ceti medio-bassi consumerebbero di piu, certi lavori li farebbero gli italiani e si tornerebbe a star bene come negli anni 70-80.Purtroppo invece abbiamo firmato dei trattati che ci impediscono di fare tutto ciò e siamo costretti ad aumentare le tasse e svalutare i salari.Gli 80 euro sono una presa in giro.Da uno di famiglia operaia dico che per fare meno fatica ci vorrebbero 300-400 euro in piu in busta paga,gli 80 euro servono per comprarsi il gelato (da due gusti) tutti i giorni.
I grillini non sanno ragionare ,l'unica cosa che sono in grado di fare è mandare tutti affanculo senza rendersi conto che se non esci dalla schiavitù europea,non puoi fare nulla.

da L'INTERNAZIONALE numero 1055

Il 2 giugno il sindco di Seattle ha firmato una legge che stabilisce per tutti i lavoratori della città un salario minimo di 15 dollari all'ora.Grazie a questa promessa,l'anno scorso Kshama Sawant è stata la prima consigliera socialista eletta in città dal 1916.
Cose simili non succedono spesso negli Usa.I candidati socialisti alle amministrative non prendono 93.000 voti.Proposte come quella di aumentare il salario minimo,che secondo i conservatori sono antieconomiche e fanno perdere posti di lavoro,non riescono mai a decollare:ma una battaglia di due anni condotta dai lavoratori meno pagati,in particolare quelli dei fast food,ha galvanizzato gli elettori di Seattle.Il sindaco Ed Murray h cavalcato la stessa onda di Sawant,sostenendo la sua campagna in favore del salario minimo e di un maggior rispetto dei diritti dei lavoratori in tutta la città.E ha toccato il tasto giusto.
Gli organizzatori della campagna avevano due risposte ineccepibili all'obiezione che questo avrebbe reso antieconomico investire nella ristorazione.La prima era che con il vecchio salario minimo di 9,10 dollari all'ora era praticamente impossibile tirare avanti:le famiglie dipendevano dagli aiuti alimntari e non potevano permettersi di fare neanche un regalino ai figli.Visrti i profitti dele grandi aziende e i salari dei loro manager,come i nove milioni all'anno dell'amministrazione delegato di Mc'Donald's forse si poteva risparmiare su quelle cifre a dare qualcosa in piu ai lavoratori.
Il secondo punto era che il lavoro sottopagato è dannoso per l'economia.Soffoca il consumo di beni e servizi,compresi quelli offerti dai fast food.I dipendenti si impegnano poco e non sono fedeli all'azienda ,sono soltanto una massa di disperati alla continua ricerca di un posto migliore.Se invece sono pagati meglio possono  diventare consumatori e far crescere l'economia.Uno dei motivi della lentezza della ripresa negli Stati Uniti e della sua incapacità di generare posti di lavoro è che la disparità sociale è aumentata fino a diventare economicamente dannosa.Nel frattempo il resto degli Usa,osserva.l nuovo sindaco di New York,Bill De Blasio ha cominciato a parlare di un salario minimo piu alto dei 10,10 dollari che lo stato intende introdurre a partire da quest'anno,che comunque è già un passo avanti rispetto al minimo federale di 7,25 dollari.Altri 34 stati stanno pensando a un aumento e,secondo i sondaggi,sono appoggiati dal 73% degli elettori.Il presidente statunitense Barack Obama ha portato il salario minimo di tutti gli impiegati federali a 10,10 dollari con un decreto,ma ad aprile lalegge per portare allo stesso livello il salario minimo nazionale è stata bloccata in senato dai repubblicani.
I democratici,però, pensano che i tempi stanno cambiando,e che questo sia un terra su cui possono vincere.Improvvisamente stiamo cominciando a capire che la disuguaglianza  non è solo ingiusta ma può avere conseguenze ngative sull'economia  e sulla società statunitense in generale.La dinamica  è nota:dal 2009 a oggi il 95% degli aumenti di reddito è finito nelle tasche dell'1% della popolazione,che oggi detiene un incredibile 22% del reddito complessivo del paese.Al tempo stesso,considerata l'inflazione ,uno statunitense medio non guadagna piu di quanto guadagnava negli anni 70'.
Questo è il risultato diretto del modo in cui funzionava il nuovo capitalismo americano.Se si pagano agli amministratori delegati cifre assurde legate al prezzo delle zioni,è ovvio che questi tenderanno a tenere al minimo gli stipendi dei dipendenti e rinvieranno qualsiasi investimento o progetto innovativo.Il risultato è la stagnazione dei redditi della classe media e del livello complessivo di produttività del paese.Per un certo periodo l'economia statunitense è riuscita a evitare le conseguenze di una politica basata sul credito.La gente si indebitava per mantere il proprio tenore di vita,incoraggiata dai politici.Ma i lavoratori dei fast food che il mese scorso hanno organizzato manifestazioni di protesta in 150 città vedono piu lontano.Hanno capito che è piu facile vincere le elezioni che una battaglia sindacale,perchè la gente è con loro.
Gli anni 70,caratterizzati dall'inflazione e dalla stagnazione segnarono una svolta,aprendo la strada a trent'anni di predominio della destra basati sul presupposto che una minore ingerenza dello stato avrebbe risolto tutti i problemi economici.Il primo decennio del 21esimo secolo,caratterizzato dalla disuguaglianza,promette di diventare un altro momento di svolta,in cui gli Usa e ilresto dell'Occidente cominceranno a mettere dei limiti al capitalismo.Prendete nota: Seattle è una pietra miliare.

martedì 17 giugno 2014

Gli orrendi sessantottini




RISPOSTA AL TWEET DI ROBERTA BARONE CHE DICE:Ho visto immagini del gay pride a Roma veramente allucinanti, volgari e diseducative. Mi chiedo ancora come si...

"Dobbiamo copiare ogni cosa degli Stati D'America, cioè una società indecente...

RISPOSTA AL TWEET DI EUROSCETTICO:L'Europa fa morire di austerità il popolo greco e portoghese,e vuoi che gliene freghi dei clandestini che sbarcano sulle coste siciliane?

"Non si possono fermare ,fa parte del progetto di distruzione totale del ceto medio-basso..."

RISPOSTA AL TWEET DI ASSYRIAN SPIRIT CHE PRENDE IN GIRO MAURO PER LA SUA ESCLUSIONE IN COMMISSIONE:

"Mi fa piacere,quello che mandava affanculo gli anti europeisti"

RISPOSTA AL TWEET DI TWETTERARE CHE DICE:"Ma Barbara Spinelli è la stessa che nel 1993 partecipava al Bilderberg di Atene?"

"Si, ad una donna cara all'alta finanza va perdonato tutto... "

RISPOSTA AL TWEET DI MOVIMENTOBASE ITALIA CHE DICE:Gli immigrati hanno anche la ricarica telefonica pagata, a questo servono le nostre tasse??? BASTA

"Obbediscono a Washington ,si sentono in colpa e per rimediare fanno questo..."

RISPOSTA AL TWEET DI BEHEMOTH CHE DICE:"Questi sono pazzi, adesso si invoca apertamente  il commissariamento   della troika pic.twitter.com/os68eddBz5

"Non sono i direttori dei giornali che rischiano la povertà totale.Svegliatevi e smettela di comprare il Corriere della Sera...

RISPONDO AL TWEET  DI BALLARO':

"Floris leggi questi dati e cambia mestiere.Vai a fare il parlamentare del PD:http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=8090"

RISPOSTA AL TWEET DI ELENA FRANCESCHINI CHE DICE CHE LA GENTE AL REDDITO DI CITTADINANZA PREFERISCE UN LAVORO:
"
Mi piacerebbe sapere dove trovano i soldi (si parla di 20 miliardi) per darli ai disoccupati..."

RISPOSTA AL TWEET DI NICHI VENDOLA CHE DICE:"la politica non può essere fango e cinismo, serve sobrietà e rigore, bisogna essere curiosi e servono i pensieri lunghi.BERLINGUER"

"E' cambiato tutto, dobbiamo riprenderci la nostra sovranità monetaria,banca centrale pubblica e uscire dall'unione europea "

RISPOSTA AL TWEET DI PAOLO BECCHI SULL'ALLENZA DEL M5S CON NIGEL FARAGE:

"Farage è un ultraliberista tifoso sfegatato della Thatcher,sulle spese militari la pensa diversamente da Grillo.Buon lavoro..."

RISPOSTA AL TWEET DI ELISABETTA PICCOLOTTI CHE SCRIVE:Dobbiamo frequentare  i luoghi de @laltraeuropa con #tsipras perché c'è lí un'idea forte che sfida la sinistra della resa #vendola #sel

"Rompiamo le scatole (si fa per dire) all'Europa ma non tocchiamogli l'arma micidiale:l'euro"

RISPOSTA AL TWEET DI DIEGO FUSARO CHE SCRIVE:pare che gli italiani si ricordino di essere tali solo in occasione dei campionati mondiali di calcio.

"Il 90% degli italiani vivono di cazzate.Quando gli mancano i soldi,votano a caso,una volta a destra,una volta a sinistra,Grillo

RISPOSTA AL TWEET DI FRANCESCO PONTELLI CHE SCRIVE:Sentire Giavazzi dire che Renzi ha abbassato le tasse quando sono aumentate del 2,7% mi fa capire come anche università ha bisogno di novità

"Sono tutti servi della sinistra vicina all'alta finanza"

RISPOSTA AL TWEET DI DIEGO FUSARO CHE SCRIVE:Barbara Spinelli e gli orrendi sessantottini

" I Sessantottini non li sento mai criticare gli squali della finanza..."

COMMENTO AL VIDEO DI YOUTUBE DI SALVO 5.0 CHE PARLA DI MASSIMO CRUCIANI:

"Per farsi pubblicità Cruciani va dappertutto,anche alla festa dei grillini.E' un servo delle banche e delle multinazionali e non le critica mai anche perchè se lo fa, rischia la carriera.Tira fuori la corruzione,l'evasione e l'età pensionabile? Quando l'Italia negli anni 70-80 cresceva al 6,5% (leader della CEE) ,era pulita? Che giornalista patetico.

lunedì 16 giugno 2014

DAVID ICKE:EUROZONA-EUROPRESTITO



Tranne alcune cose assurde,per la maggior parte delle volte sono d'accordo con David Icke.Pubblico un pezzo del suo libro dove parla di eurozona.E' un meccanismo criminale: tutti gli stati che ricevono l'euro si indebitano e sono costretti a tagliare per trovare i soldi necessari per restituirli a chi glieli presta,Non sarebbe un problema se avessimo una banca centrale pubblica che stampa moneta .Ovviamente sotto ci sono i grandi banchieri criminali che Icke elenca  e che il centrosinistra italiano e non solo, va a braccetto.

da RICORDATI CHI SEI-David Icke (Macro Edizioni)

Il disonesto bailout delle banche ha lasciato la maggior parte dei Paesi europei in terribili difficoltà finanziarie.Il popolo irlandese si ritroverà sommerso da incredibili livello di debito per generazioni e generazioni.E per quale motivo? Non di certo perchè hanno dei pagamenti in sospeso o si rifiutano di lavorare.La distruzione dell'economia irlandese è stata causata dalla rivoltante bramosia delle banche che proprio per questo si sono ritrovate in "rosso" e sono state tratte in salvo grazie ai miliardi spillati al governo irlandese.Ma persino questo  non era abbastanza,e il governo ha chiesto in prestito esorbitanti quantità di denaro all'Unione Europea (UE),alla Bce,capeggiata da Jean-Claude Trichet (sionista rothscildiano) ,e dal FMI,di cui all'epoca era direttore Dominique Strauss-Kahn (sionista rothschildiano).Il governo dell'inutilissimo e incapace Brian Cowen si dimise di fronte a a questa catastrofica politica,ma Cowen rifiutò di andarsene finchè non avesse negoziato i prestiti con il FMI e la BCE.La cosa piu ovvia e onesta da fare sarebbe stata quella di rassegnare le dimissioni e lasciare che il governo subentrasse decidesse il da farsi.Ma Cowen aveva già ricevuto ordini precisi: non dimetterti fino a quando non sarà stato raggiunto un accordo,e il nuovo governo si ritroverà con le cose già fatte.Costui è lo stesso Cowen che insistette perchè fosse indetto un altro referendum sulla centralizzazione del potere nell'UE,dopo che la gene aveva già votato "no".Quell'uomo dovrebbe essere in carcere.Finora il governo irlandese ha pagato 135 miliardi di euro,o si è assicurato un prestito per poterlo fare.Ma la finalità non è quella di sostenere il popolo d'Irlanda ,bensì di impedire che le banche falliscano e gli obbligazionisti perdano i loro averi.
Per permettere alla gente di rimanere nelle proprie case si sarebbero dovuti prendere  di mira i finanziamenti.Un tale provvedimento avrebbe costretto banche e banchieri  a pagare il prezzo della propria avidità e corruzione.Si sarebbe potuto fare la stessa cosa anche in America,dove un numero indicibile di persone sta perdendo la propria casa perchè non riesce a pagare quelle banche che sopravvivono grazie al sostegno  della gente! Grecia,Portogallo,Spagna,Italia e altri Paesi sono in guai seri,che puntano all'acquisizione e al controllo globale.George Soros (sionista rothschildiano) ha ulteriormente alimentato la fiamma dicendo che in Europa un collasso economico è ingestibile.E dovrebbe ben saperlo,dal momento che lui stesso sta facendo in modo che ciò  accada.
Il suo compare ,Jean-Claude Trichet (sionista rotschildiano),capo della BCE,si è  servito della crisi architettata ad arte per richiedere la nomina di un segretario del Tesoro nell'ambito dell'UE che eserciti un'autorità indipendente su tutte le banche d'Europa.Secondo alcuni partecipanti alla conferenza svizzera del Gruppo Bilderberg,tenutasi a giugno del 2011, Trichet avrebbe fatto il suo discorsetto proprio in quell'occasione.Problema-reazione-soluzione.Successivamente Trichet ripetè la stessa cosa quando accettò il Premio Carlo Magno,confessò a coloro che maggiormente schiavizzano la popolazione europea stringendola nella morsa dell'UE.Tra i precedenti vincitori ricordiamo il conte Richard von Coudenhove-Kalergi,fondatore del Movimento Paneuropeo finanziato dalla famiglia degli Asburgo,appartenenti alla stirpe e fautori del "progetto europeo";il pedofilo e assassino di bambini Edward Heath,l'ex primo ministro britannico che firmò per far entrare la Gran Bretagna in quella camicia di forza chiamata UE;Henry Kissinger; re Juan Carlos di Spagna,appartenente agli "Illuminati,la regina Beatrice d'Olanda ,membro del Bilderberg;Tony Blair;e Bill Clinton.Almeno il sionista rothschildiano Trichet si sentirà  casa.Il premio  prende il nome da Carlo Magno,sovrano che succedette ai Merovingi nella regione attualmente occupata da Francia e Germania e fondatore del futuro Sacro Romano Impero.Carlo Magno è un eroe appartenente alla stirpe,e Hitler e i nazisti lo veneravano come un dio.Durante la cerimonia di premiazione Trichet disse al pubblico:

"In questa Unione economica e monetaria futura,sarebbe troppo pretenzioso...prevedere anche un ramo di potere esecutivo?

domenica 15 giugno 2014

Brevi MILANO FINANZA del 7 giugno 2014




Solito appuntamento domenicale con i pezzi degli articoli che ritengo piu interessanti del giornale finanziario MILANO FINANZA.Ricordo che pubblico quello che ritengo piu interessante anche se delle volte non sono d'accordo.


Che effetto avranno le misure annunciate da Mario Draghi il 5 giugno? Certamnte aiutano le banche nella raccolta.E possono abbassare i tassi pagati dalle imprese per ottenere un prestito,nonchè indebolire l'euro,sollevare l'inflazione,stimolare la crescita.La scommessa però è che tutti questi processi si inneschino davvero.La Bce agisce attraverso le banche:non è detto che gli effetti arrivino alla fine della catena.Tuttavia gli interventi di Draghi sono stati ingenti:impossibile fare di piu ora,considerando l'opposizione della Bundesbank a un ampio programma di acquisti di titoli (Quantitative Easing o Qe).Le borse a caldo hanno creduto al circolo virtuoso,anche perchè Draghi ha Anticipato che la Bce è pronta a tornare all'azione,se sarà necessario.E nemmeno l'eventualità di un Qe in stil Fed è da escludere.
"Le misure della Bce sono utili,ma non cambiano in maniera significativa l'Outlook per la crescita o per l'inflazione nel breve termine", ha detto Azad Zangana,economista di Schroders.Piu ottimista Exane Bnp Paribas:
"Le misure dovrebbero permettere una minore frammentazione nella concessione di prestiti alle imprese è un miglioramento delle prospettive economiche attraverso un euro più debole,una riduzione del costo di finanziamento e un calo dell'incertezza a livello macro".Perciò l'impatto sarà graduale e potrebbero determinare,qualora la fiducia dei consumatori si attesti ai massimi,una crescita del credito corporate almeno del 2,5% e del Pil dello 0,3% in 12 mesi.

FRANCESCO NINFOLE


"In teoria le banche potrebbero prendere in prestito quei soldi dalla BCE utilizzandoli per fini diversi dal credito per poi restituirli nel 2016.Spero che ciò non accada e probabilmente la Bce prevede di effettuare controlli per vincolare i finanziamenti agli impieghi.Da fine 2014 la Bce diventerà l'autorità di supervisione delle banche europee,quindi sarà in grado di farsi sentire".

"Credo che la Bce sia stata divisa in fazioni,di cui alcune velovano meno espansione monetaria,altre più.La decisione di giovedi è stata unanime.Probabilmente prima delle elezioni,quando l'inflazione era allo 0,7-0,8 c'era meno evidenza della necessità di queste misure.La mossa di Draghi è anche una reazione dell'avanzata degli eurocettici anche nei paesi "Corè" registrati in occasione dell'ultimo voto Ue.I governi devono fare la loro parte sopratutto sul fronte delle riforme bancarie.Mi aspetto che in paesi come Spagna e Irlanda,dove le riforme bancarie sono già state fatte,le sofferenzi stiano già calando.Spero che invece in Italia o Portogallo le banche possono utilizzare i soldi della T-Ltro"

ALBERTO GALLO ,economista di Royal Bank of Scotland intervistato da Valeria Patanè



"Questa manovra segna un punto di svolta.Il vero cambiamento epocale non è nei tassi di interesse,ma nella decisione di non drenare piu liquidità a fronte dell'acquisto di titoli.Questa parte della manovra può valere 165 miliardi di euro.Ciò significa che, per la prima volta,la BCE batte moneta.Cioè opera secondo uno schema molto vicino a quello con cui le banche centrali degli altri paesi sono riuscite.E ricordiamoci che la crisi non è nata qui,dove la stiamo ancora scontando,ma negli Stati Uniti per politiche disgraziate praticate dalle principali banche internazionali".

"Penso che questa sia una apertura al Quantitative Easing.D'altronde anche il mancato drenaggio della liquidità allarga la base monetaria e sarà fondamentaler per indebolire l'euro.L'unico modo di riavviare l'economia reale dell'eurozona,oltre allo stimolo della domanda interna e alle riforme,è la svalutazione dell'euro.Il problema che noi abbiamo oggi è che la moneta unica è troppo forte e non c'è modo ,se non muovendo il cambio di far ripartire l'economia".

"Nel nostro piano industriale abbiamo stabilito che metteremo a disposizione 170 miliardi di euro a medio-lungo termine.Significa una disponibilità di finanziamenti per oltre il 10% del pil in quattro anni.Quindi siamo pronti a sostenere la domanda che arriverà da parte delle imprese,con attenzione alla qualità del credito.E' evidente che non possiamo essere erogatori di fondi nei confronti di aziende che non hanno prospettive di riuscire a operare all'interno dei mercati.
A tutte quelle imprese che,invece,sono border line,al limite tra l'incaglio e il ristrutturato,stiamo dedicando persone per aiutarle a tornare nella situazione di profittabilità".

CARLO MESSINA,amministratore delegato di Intesa San Paolo intervistato da Andrea Cabrini.



Il mercato è preoccupato sulla reale efficacia delle misure della Banca centrale nello stimolare l'inflazione e rilanciare l'economia gli analisti di Sociètè Général.Nel caso dell'Europa "sono le banche che decidono quanta liquidità attingere presso la BCE,afferma Societè Gènèral.Mentre nel piano di acquisti di titoli come quello varato dalla Fed,è la Banca centrale che decide quanta moneta stampare,quanti titoli comprare.Per questo il rischio è ora che le banche commerciali siano molto timide nel prendere l'intera somma di 400 miliardi di euro che la Bce mette a loro disposizione",scrivono gli analisti dell'investiment Bank d'oltralpe.Le banche dovranno pagare il denaro che decideranno di prendere a prestito nell'ambito della nuova operazione di T-Ltro (Targeted Long Term Refinancing Operation) lo 0,25% per un periodo di 4 anni a tasso fisso."Ma d'ora in poi pagheranno meno, lo 0,15% ,sui prestiti ottenuti con la vecchia Ltro del 2011-2012 che scadrà all'inizio dell'anno prossimo.
Nel quadro della prima Ltro le banche avevano chiesto in tutto mille miliardi (489 nella prima trance a fine 2011 e 529 nella seconda del febbraio 2012).Di conseguenza non è affatto certo che tutte si affretteranno a finanziarsi nella prima finestra della nuova T-Ltro,quella di settembre prossimo,avverte Sociètè Gènèral.

PAOLA VALENTINI

venerdì 13 giugno 2014

L'UE ci aiuta a morire.Per il PD e il 41% degli italiani,ce ne vuole di piu...



La maggior parte degli italiani ama informarsi con giornali e tv servi dei partiti politici, difficilmente legge libri decenti che spiegano chi sono i colpevoli della situazione disastrosa in cui ci troviamo.Non abbiamo i soldi per il ristorante,per il mare, per lo stadio,bene,mandiamo a casa chi è al governo e speriamo ci metta qualcosina in piu in tasca.
Il 41% ha scelto Matteo Renzi, il partito del piu Europa,senza sapere minimamente cosa vuol dire, a meno che non siano pescatori, agricoltori.Si, perchè con le regole dell'Unione Europea quelle categorie che ho elencato, sono state schiacciate come delle formiche per favorire le grandi multinazionali.Prendete solo come esempio il servizio fatto dalla Gabbia la settimana scorsa dove in Sicilia sono stati costretti a buttare via tonnellate di melanzane impoverendo molte persone ,stessa cosa per i pescatori inglesi con le sogliole di Dover.
Se in Europa esistono regolamentazioni contro gli Ogm,distribuite in particolare dalla multinazionale Monsanto con il Patto Transatlantico la Monsanto potrà chiamare in giudizio l'Italia e i paesi della UE,che, vietando gli OGM,danneggia il business della multinazionale.E il tribunale internazionale,che sarà sopratutto un tribunale americano costituito da esponenti delle grandi multinazionali,condannerà i Paesi dell'UE a pagare miliardi.Il Patto Transatlantico è trattato in segreto dal presidente della Commissione  UE Barroso con le multinazionali americane.Barroso,che tratta il segreto,vuole diventare il segretario generale dell'Onu e tende quindi a fare agli americani favori che possono essere decisivi per questa poltrona".

Interessante anche la risposta che Mario Giordano ha dato ieri ad un lettore (Renato Mancini) su LIBERO:

 

giovedì 12 giugno 2014

Nel 2009 al Bilderberg si discuteva su quanto far durare la crisi...




Per il giornalista catto-leghista di serie C Gianluigi Paragone ,è inutile dedicare una intera puntata al Club Bilderberg.Non dico tutta la puntata ma per un'ora non farebbe male visto che in questo potente club si decidono le politiche economiche mondiali.Nel 2009 come potete leggere sotto, uno degli argomenti principali era la crisi mondiale che era scoppiata da un anno, si decideva su quanto era piu conveniente farla durare.I risultati si sono visti e in  Italia abbiamo assistito alla distruzione totale della democrazia con marionette messe al governo senza il voto del popolo.
Ho letto un articolo dove Paul Krugman sostiene che gli investitori internazionali vogliono far durare la crisi ancora a lungo.Ci stanno riuscendo.
Ragazzi la televisione non ci ascolta,quello che leggiamo sui libri, facciamolo circolare il piu possibile!!!

da IL CLUB BILDERBERG-Daniel Estulin (Arianna Editrice)

Dal 14 al 17 maggio 2009 ,l'èlite mondiale si è incontrata in segreto in Grecia,per l'annuale conferenza del Bilderberg Group,in stretto riserbo e approfittando della scarsa attenzione dei media.Circa 130 tra le personalità piu potenti del mondo si sono riunite per discutere le scottanti questioni di attualità e per stabilire un piano d'azione per i prossimi.La questione principale discussa è stata la crisi finanziaria globale,anche se,senza peraltro destare sorpresa,la lista dei partecipanti include molti dei responsabili della crisi stessa,che paradossalmente dovrebbero risolvere.
Il tema principale della riunione di quest'anno (2009) è stato come affrontare la crisi finanziaria globale; nello specifico ,se sia meglio una lunga e graduale crisi di durata decennale che generi lunghi periodi di stagnazione,declino e povertà,oppure una piu breve e intensa,che spiani la strada a un nuovo ordine economico mondiale,che preveda la perdita totale della sovranità degli stati nazionali,in nome dell'efficienza economica.In quest'ottica,particolare importanza la ricopre il Trattato di Lisbona,in attesa del via libera definitivo dal referendum in Irlanda di settembre-ottobre,il quale trasformerà l'UE in un vero e proprio governo sopranazionale,a discapito di quelli dei singoli stati membri.Il giornalista investigativo Jim Tucker ha detto che una sua fonte interna gli ha rivelato che il Bilderberg ha tra i suoi obiettivi "un piano per istituire un ministero globale per l'economia e preferisce una breve e incisiva depressione ,rispetto a una lunga e lente crisi economica".In particolar modo,il ministro degli esteri svedese,Carl Bildt,ha chiesto la trasformazione del FMI in un vero e proprio dicastero del tesoro statunitense,Timothy Geithner,auspicano una crisi piu breve di un decennio,la quale causerebbe grossi danni agli interessi dei membri del Gruppo.Daniel Estulin ha riferito che "una delle maggiori preoccupazioni del Bilderberg è il pericolo che il loro zelo nel rimodellare il mondo,attraverso la gestione del caos,allo scopo di realizzare i suoi obiettivi a lunga scadenza,crei una spirale di eventi fuori controllo,e la realizzazione di uno scenario nel quale il Bilderberg,e la elite globale in generale,siano sopraffatti dagli eventi stessi,finendo col perdere il controllo assoluto del pianeta".Il 21 maggio,l'agenzia di stampa internazionale della Macedonia, ha affermato che "un nuovo rapporto del Cremlino sul misterioso Bilderberg Group riferisce che "per continuare a gestire il Nuovo Ordine Mondiale ,dominato dalle potenze occidentali,il dollaro americano deve essere completamente distrutto;e che si è tenuta una riunione segreta per pianificare la dismissione del dollaro statunitense.

mercoledì 11 giugno 2014

Anche Anglotedesco considera una cavolata il reddito di cittadinanza...




Mi sento di essere d'accordo con Paolo Barnard nell'articolo che pubblico sotto.Il M5S di economia capisce poco o nulla, sono bravi a riprendere col telefonino chi fa il "pianista" in parlamento, raccogliere gli scontrini al bar dove consumano i parlamentari e metterli in rete e poi cavolate per farsi notare.
Reddito di cittadinanza secondo i grillini:ti devi iscrivere all'ufficio di Collocamento, se rifiuti tre posti di lavoro ti cancellano e non hai piu diritto ai 600 euro mensili.Ma i disoccupati non lo fanno di già? Si presenta un operaio generico e non trova un lavoro neanche morto. E poi Anglotedesco non è a favore del dare soldi senza far nulla, te li devi meritare.
L'unica soluzione è sganciarsi in maniera netta dall'Europa, tornare alla sovranità monetaria, la Banca d'Italia deve essere pubblica e stampare in maniera abbondante moneta da dare alle aziende per far ripartire l'economia (l'inflazione non si alzerebbe) e tornare ad essere il primo paese per produzione industriale d'Europa come negli anni 70-80.In caso contrario si cercherà sempre di tirare avanti con le briciole.

Tutti ad esaltare Mario Draghi perchè i tassi d'interesse sono scesi dallo 0,25 allo 0,15%,ma a cosa serve?
Non cambierà nulla per i singoli cittadini.I mutui sono esclusi dalla liquidità che la BCE fornirà alle banche.Per chi ha già un mutuo casa l'effetto sarà inutile,solo 1 italiano su 100 ha fatto contratti espressamente legati al tasso BCE.
Gli altri mututi varabili sono legati all'Euribor,il cui tasso è già vicino allo zero e poi per i prestiti che i cittadini chiedono alle banche:si risparmierà qualche centesimo per rata di restituzione,e solo piu avanti.
Il Credit Lunch,la stretta nella concessione di prestiti alle imprese,ha ragioni piu strutturali che finanziarie.E' legato alla crisi economica,alle mancanze di prospettive del paese.Quando un'impresa chiede soldi,le porte vengono chiuse perchè il banchiere non crede che quela impresa abbia qualche chance oggi di restare nel mercato.

da www.paolobarnard.info

Ho letto solo oggi per intero la proposta di legge del reddito di cittadinanza del M5S. Speravo, mentre scorrevo gli articoli, di aver capito male io, che la stampa nazionale ne avesse dato un quadro distorto, perché da mesi penso che il reddito di cittadinanza del M5S sia una presa in giro immorale ed economicamente pericolosa. Ho letto il testo, tutto. La mia reazione ponderata è stata questa: “Friedrich Von Hayek non ci sarebbe arrivato”.
Ci fu un economista austriaco vissuto nel XX secolo che è passato alla Storia come il pensatore economico più sociopatico (cioè un sadico sociale) mai esistito. Si chiamava Friedrich Von Hayek. Fu colui che prescrisse un reddito minimo di cittadinanza a livello sufficiente affinché “i poveri non raggiungano un grado di disperazione tale da rappresentare un pericolo fisico per le classi ricche”. In altre parole: dategli di che campare solo quel tanto che basta perché non esplodano in furia cieca e ci mozzino la testa mentre sorseggiamo tè al Club o leggiamo gli andamenti di Borsa.
Ho letto la proposta di Beppe Grillo e dei suoi adepti in tutti i suoi 20 articoli: garantire a chi ne ha diritto (e qui è già di per sé una babele) di percepire un reddito non inferiore ai 7.200 euro netti all’anno, affinché non vivano al di sotto di quella soglia. Settemiladuecento, sono 600 euro al mese, ma che non sono soldi dati in aggiunta al salario già esistente di ogni povero. No. Nella gran maggioranza dei casi, a quanto è dato da capire dal nebbiosissimo art. 4, il M5S offre integrazioni del salario già esistente del servo della gleba italiano, fino a raggiungere appunto la gran soglia dei 600 mensili, cioè integrazioni che potrebbero essere di 40 euro al mese, o di 25. Un esempio: se il pensionato Gigi, quello che rovista nell'immondizia dietro casa tua, prende 560 euro di pensione, Grillo gliene dà altri 40! Ah! Che largesse! Che magnificenza! Sui disoccupati, il testo non specifica niente, neppure li cita nel capitolo "Beneficiari e requisiti soggettivi e oggettivi per l’accesso al reddito di cittadinanza". Si presume che i disoccupati ricadano nella 'strepitosa offerta', ma quali categorie non è detto. E anche fosse il caso in cui a un paio di membri di un nucleo familiare arrivano 7.200 euro all'anno, questo reddito rimane sempre ciò che è: un reddito pro-capite Kosovaro, o addirittura cinese, che al singolo non garantirà mai neppure una vita abbozzata. Mi rimane misterioso il perché la premiata think tank M5S non abbia invece pensato a offrire LAVORI A REDDITI PIENI a tutti sti poveracci, invece che spiccioli elemosinati (si legga alla fine). Ma il fatto che sciocca è che...
 ... in termini relativi - cioè considerando i volumi finanziari del terzo millennio, l’evoluzione del Diritto, e i potenziali macroeconomici odierni rispetto ai tempi di Hayek - questa integrazione ‘compassionevole’ del reddito voluta dal M5S è di gran lunga inferiore a quella proposta dal sadico economista austriaco ai suoi tempi. Complimenti grillini, avete fatto peggio di Hayek.
Se poi avessi voglia di scrivere nel dettaglio la demenzialità di alcuni passaggi della proposta di legge, vi farei ridere nell’amarezza per un anno. Solo per citarne una: questa elemosina MORALMENTE INDECENTE, IMPRODUTTIVA E FONTE D’INFLAZIONE del M5S richiede l’edificazione di una macchina burocratica che si lascia negli scarichi quella di Stalin sette volte. E tutto questo per smollare qualche decina di euro all'anno a disperati denutriti che non si scaldano d'inverno. Questo sì che è il Welfare... Beveridge somaro! perché non ci pensasti?
Capperi, Hayek bruciato sul traguardo da Beppe Grillo. La prossima qual è grillini? Un decreto legge per la soglia minima dei 50 centesimi nel cappello della piccola fiammiferaia quando però l’AUSL ha certificato che è a non più di 60 minuti dalla morte per ipotermia?
 (per un’economia scritta da umani per umani e con autorevoli soluzioni macroeconomiche per la crescita del Paese, ma soprattutto per un vero sostegno dei redditi, leggere Mosler Economics MMT: Programma di Piena Occupazione Transitorio)

martedì 10 giugno 2014

Ricette per far contenta la Merkel,vero Brunetta? W il P.U.D.E



E' martedi ,pubblico i commenti che rilascio nei vari siti internet.Un modo sintetico per far conoscere le idee di Anglotedesco.


UN TWEET SULLA PAGINA TWITTER DI DAVID PARENZO

"Parenzo ci insegni come si fa a leccare il culo per far carriera?"

VIDEO DI YOUTUBE "Giarrusso (M5S): "Farage razzista? Solo fango dei giornali inglesi come con Grillo in Italia"

Nigel Farage è un convinto antieuropeista e questo basta per prendere del razzista,xenofobo,fascista.Quello che non mi piace di Farage è l'essere un tifoso sfegatato di Margaret Thatcher.Ricordatevi bene i danni che fece la "lady di ferro" nelle zone  operaie della Gran Bretagna...

UN TWEET DELL'UTENTE GIULIANO OLIVATI CHE RICORDA LE PARTITE DI CALCIO TRUCCATE:

"Mi fa piacere così la gente comincia a stare a casa invece di menarsi e spendere soldi per questo sport...

UN TWEET DI MATTEO SALVINI CHE RICORDA L'ARRIVO DI ALTRI 400 CLANDESTINI:

"Piu ne arrivano, piu soldi avranno le cooperative rosse e quelle di Comunione e Liberazione"

IL VIDEO SU YOUTUBE "Renzi: "A luglio ripartiamo con lo sblocca-Italia"

"austerità, libertà ridotta, disoccupazione di massa, diffuso impoverimento, deflazione, propaganda.Ma attenzione, a dispetto di tutti i fatti che sono davanti ai nostri occhi, l'importante è non criticare L'europa.Vero Renzi,PD e chi vi ha votato?"

RISPOSTA A DIEGO FUSARO SULLA SUA PAGINA DI FACEBOOK CHE RICORDA L'ARRESTO PER TANGENTI DEL SINDACO DEL PD A VENEZIA

"Il partito del  "PIU EUROPA" che ci salverà da colui che ci ha rovinato negli vent'anni cioè Silvio Berlusconi.Sai i giornali,le tv,difendono sempre coloro che stanno dalla parte dell'alta finanza..."

COMMENTO SULLA PAGINA DI FACEBOOK DI DIEGO FUSARO DOVE PUBBLICA UN VIDEO SUL RISULTATO DELLE ELEZIONI EUROPEE:

"Nel Movimento 5 Stelle c'è dentro gente di sinistra e di destra,la maggior parte sono ex Idv e Pd,in molti purtroppo ammirano Romano Prodi che ha voluto l'Italia nella moneta criminale che è l'euro. E' un partito che di poltiche economiche capisce poco e non sono in grado di mettere in difficoltà la dittatura europea"

AL TWEET DI RICCARDO PUGLISI "Secondo @carlattian, press officer PD al Parlamento UE, lo spread è calato perché Renzi ha parlato al G7. Sublime:

"Ha parlato da vero rivoluzionario...tutti tremano..."

PAGINA DI FACEBOOK DI DIEGO FUSARO:

"Paolo Ferrero è uno dei comunisti che finge di difendere i lavoratori ma poi zitto zitto si schiera con la finanza,ha fatto il ministro del governo Prodi cioè quel signore che ha voluto l'Italia  nella moneta criminale che ci ha fatto perdere competitività in campo industriale.E' uno che crede in Babbo Natale  cioè che l'Europa diventi piu buona da un giorno all'altro..."

RISPOSTA AL TWEET DI ALESSANDRO GRECO:L'Italia è una Repubblica psicopatica fondata sull'ignoranza. La sovranità appartiene ad Angela Merkel che la esercita come cazzo le pare.

"A Renzi gli hanno cucito la bocca..Altro che cambiare l'Europa come urlava al suo stupido popolo...

RISPOSTA AD UN UTENTE CHE HA COMMENTATO IL VIDEO YOUTUBE "Miscappaladiretta dalla gabbia. Bilderberg!!! :

"Ognuno pensa a se stesso.Con questa mentalità non si andrà mai da nessuna parte..."

RISPOSTA AD UN UTENTE CHE NEL COMMENTARE IL VIDEO YOUTUBE DI SALVO MANDARA'Miscappaladiretta 05/06/2014. Bravo Barnard ieri, quasi tutto ok!,ricordava a Barnard che la FED è privata:
"
PROPRIETA' DELLA FEDERAL RESERVE: Banca Rothschild (Lonfìdra)-Banca Warburg (Amburgo)-Banca Rothschild (Amburgo)-Lehman Brothers (Parigi)-Banca Lazard Brothers (Parigi)-Banca Kuhn Loeb (New York)-Banca Israel Moses Seif (§Italia)- Goldman Sachs (New York)-Banca Warburg (Amsterdam)- Chase Manhattan Bank (New York). FONTE: Thomas D.Schauf "

SULLA PAGINA FACEBOOK DI SALVATORE TAMBURRO CHE COMMENTAVA L'OPERAZIONE FATTA IERI DA MARIO DRAGHI CHE HA FATTO SCENDERE I TASSI D'INTERESSE DALLO 0,25 al 0,15%:

"Qui se non si cambia in modo netto l'Europa,cioè tornare ad avere la propria moneta sovrana con la banca centrale pubblica che la stampa,saranno sempre favori alle banche e mai all'economia reale..."

COMMENTO   AL VIDEO DI YOUTUBE DI SALVO 5.0 "Basta banche e banchieri. Ora la parola ai cittadini".E' intervenuto anche Gianluigi Paragone":

"Grazie a Salvo per la puntata,peccato che non si sentiva bene la voce di Amodeo.Paragone ha mostrato quello che è veramente.Fa tanto il preoccupato per la disoccupazione e per l'ignoranza della gente su certi argomenti e poi dice che gli interessa solo lo share.Mandare in onda Estulin ad orari indecenti (L'Ultima Parola non andava in onda in prima serata) o concedere pochi minuti a Paolo Barnard dopo che la gente si è rotta le scatole per due ore tra insulti e critiche al potere di serie C,non vuol dire essere migliore,ma meno peggio.Si,i giornalisti vanno processati per l'informazione (del cavolo) che fanno,e non bisogna risparmiare neanche Paragone..."

VIDEO DI YOUTUBE SUL CANALE SALVO 5.0 "Miscappaladiretta 07/06/2014. Analisi del disastroso approccio Rete-TV di ieri!

"Paragone può aver detto delle cose giuste su com'è la televisione italiana, ma prima di tutto poteva usare un altro tono ma sopratutto la deve smettere di fare l'ipocrita in televisione e sui giornali.Pensa di essere diverso dagli altri ma in realtà è uguale,fanno gli attori in tv e poi dopo quando parlano su internert,senti queste cose...Va bene, siccome gli italiani preferiscono Suor Cristina ,non cominciamo mai ad informarli su certe cose.Che continui a chiamare Formigoni, è un democristiano come lui, va d'accordo..."

RISPOSTA A DIEGO FUSARO SULLA SUA PAGINA DI FACEBOOK  DOVE SCRIVE:"La signora Barbara Spinelli sta a Marx come il banchiere Marcinkus sta a Gesù Cristo. Come posso io avere a che fare con una simile sinistra?"

"Barbara Spinelli è sempre stata a contatto con l'alta finanza.Rockfeller,Padoa -Schioppa..."

RISPOSTA UTENTE FACEBOOK BARNEY GAMBLE CHE HA PUBBLICATO IL VIDEO DELLA GABBIA DAL TITOLO:"Buttiamo il cibo per colpa dell'UE"

"Ce lo chiede quell'Europa del Pd e di quel 41% di persone poco sveglie che l'hanno votato"

A TUTTI QUELLI CHE DIFENDONO GIANLUIGI PARAGONE PER L'INTERVENTO VERGOGNOSO FATTO A SALVO 5.0 VENERDI SERA:

"Va bene,che provi a ripetere alla Gabbia quello che ha detto a Salvo Mandarà.Quello che pensa degli italiani ,quali sono i suoi obiettivi e quale televisione vuole fare.Paragone ha l'arroganza tipica del raccomandato che va in televisione. Se la prende con dei semplici blogger che osano criticarlo.Per l'ennesima volta si è capito perchè è stato direttore del giornale piu rozzo d'Europa cioè LA PADANIA.

RISPOSTA AL TWEET DI ANDREA AMATO "RASSEGNA STAMPA - GIANLUIGI PARAGONE: «LA MIA TV ANTISISTEMA È UN INNO AL DISORDINE»:

"ti sei messo a fare il comico adesso? Ripeti alla Gabbia quello che hai detto a Salvo 5.0 venerdi sera"

RISPOSTA AL TWEET DI RENATO BRUNETTA CHE DICE:"Non vogliamo il copyright, ma Padoan propone in Europa la ricetta di Forza Italia"

"Ricette da far contenta la Merkel...W il P.U.D.E"

lunedì 9 giugno 2014

Caro Paolo Ferrero, lo vuol capire che la patrimoniale non serve a nulla?



Ho perso il conto di quante volte Paolo Ferrero ha ripetuto nelle trasmissioni televisive e siti internet: "una delle soluzioni per migliorare la drammatica situazione economica italiana ed europea è una patrimoniale sulle grandi ricchezze".Discorso ovviamente comunista che posso anche condividere ,ma guardiamo dal punto di vista pratico, non risolvi un bel niente.Prendiamo la Francia di Francois Hollande.Ha inserito una mega patrimoniale sulle grandi ricchezze.Risultati? Zero (come il tasso di crescita della Francia) ,nessun pensionato del ceto medio-basso ha visto aumentare la sua pensione mensile e i francesi hanno deciso di votare Marine Le Pen.E poi una cosa non da poco: i miliardari possono tranquillamente portare i loro soldi all'estero.

da VERITA' E BUGIE-Giulio Tremonti (Mondadori)

Per "salvare" l'Italia,si può poi pensare di introdurre una patrimoniale? Un tipo di imposta,questa, che non solo fa parte permanente della "mitologia" fiscale della sinistra,ma in aggiunta (?) incontra il particolare favore dei ceti sociali piu elevati e moralmente piu impegnati,anche perchè questi pensano che il patrimonio da colpire sia quello degli altri,essendo già all'estero il grosso del loro patrimonio.
Nonostante questo viatico,al proposito va tuttavia notato che:

A) il sistema fiscale italiano è già disseminato di patrimoniali,molte di queste di recentissima introduzione,il cui onere annuale complessivo può essere stimato tra i 40 e i 50 miliardi di euro:

B) oltre alla patrimoniale "diffusa" di cui sopra,una nuova patrimoniale "ordinaria" si aggiungerebbe dunque a quelle che già ci sono senza significativi effetti di gettito:l'equivalente italiano di un'imposta come quella francese sulle grandi fortune avrebbe un gettito marginale stimabile non superiore a circa 4 miliardi.E comunque senza significativi effetti sull'equità:i grandi patrimoni sono infatti già fuori Italia e ci resterebbero a maggior ragione dopo l'imposta.Gli altri sono già soggetti a imposte sul risparmio e sulla casa (tipo Imu o varianti).L'effetto finale sarebbe solo quello di colpire ulteriormente il ceto medio;

C) un'imposta patrimoniale "straordinaria" ,che pure si aggiungerebbe a quelle che già ci sono,non sarebbe solo retroattiva per definizione,ma anche stupidamente suicida nella sua esecuzione.Stupidamente suicida,perchè farebbe male agli italiani,senza fare  bene all'Italia;perchè,con il suo impatto,bloccherebbe l'economia,spingerebbe all'estero i capitali,costringerebbe gli italiani,per pagare l'imposta,non a vendere ma a svendere in toto o in parte il loro patrimonio.E non solo quello immobiliare,ma anche gli investimenti produttivi fatti nelle imprese,con effetti perversi sul prodotto interno lordo.
In ogni caso,con la patrimoniale verrebbe così a essere pagata tre volte:la prima volta allo Stato,come imposta; la secnda volta al mercato,come perdita patrimonile su vendite magari costrette addirittura in perdita,ma tuttavia rese inevitabili dall'esigenza di procurarsi la liquidità necessaria per pagare la patrimoniale;la terza volta come complessivo collasso del nostro sistema.
Ammesso poi che il mercato,per esempio il mercato mobiliare o immobiliare,possa davvero assorbire l'offerta di una così vasta e improvvisa massa di beni.Non solo.Ammesso che questo tipo di imposta possa essere tecnicamente e concretamente e immediatamente funzionante, quanto porterebbe di gettito? E,dunque,che effetto avrebbe sul pubblico bilancio?
Dato tutto quanto sopra,si potrebbe pensare a qualcosa di relativamente (si fa per dire) "contenuto"? Diciamo intorno ai 100 o ai 200 miliardi? Si noti che sarebbe questa una cifra enorme,vicina per esempio all'intero gettito dell'Iva (119 miliardi di euro) o di tutte le imposte indirette (195 miliardi di euro).
Ebbene,dato che un punto di pil è in Italia pari a circa 16 miliardi di euro,per effetto dell'incameramento nel bilancio pubblico di questo gettito da patrimoniale il nostro debito pubblico scenderebbe dall'attuale 133% a un "miracoloso" 127% circa,ovvero a un ancor piu "miracoloso" 121% circa.Sul mercato finanziario questa discesa sarebbe del tutto irrilevante.

domenica 8 giugno 2014

Brevi da MILANO FINANZA del 31 maggio 2014




Da oggi,ogni domenica, pubblicherò pezzi presi da articoli sul giornale finanziario MILANO FINANZA.Ci tengo a precisare una cosa:non è detto che quello che pubblico mi trova d'accordo.




Lo scenario macroeconomico di fondo, sta migliorando a livello internazionale anche al probabile aiuto dalla BCE,che giovedi 5 giugno annuncerà nel dettaglio le sue misure di allentamento della politica monetaria per dare ulteriore spinta alla crescita europea e ossigeno alle imprese.
In questo quadro l'Italia può avvantaggiarsi piu di altri paesi,vista l'iniezione di fiducia che l'esito delle elezioni europee ha portato al governo Renzi e quindi agli investitori internazionali,piu fiduciosi che Palazzo Chigi sia in grado di portare a termine le riforme strutturali promesse e di imprimere la tanto attesa spinta alla crescita,tenendo d'occhio il debito pubblico.Così,sul fronte del mercato obbligazionario lo spread tra i rendimenti di Btp e Bund decennali nel giro di una ventina di punti base a circa 160 dai 180 punti a cui era tornato nel momento di maggiore tensione pre-elettorale,con i rendimenti di titoli governativi,che sono tornati vicinissimi ai minimi dell'era euro toccati a metà maggio per le scadenze sino a 10 anni.

STEFANIA PEVERANO




"Un'area monetaria si sostiene anche con meccanismi di trasferimento di risorse al suo interno.Non parlo di trasferimenti permanenti da nord a sud o viceversa,ma di condivisione del rischio.Negli Usa esiste un meccanismo automatico di redistribuzione fiscale,in forza del quale parte delle tasse raccolte in Texas vanno ad aiutare i disoccupati del Massachussets,e viceversa.L'euro ne è privo e ciò rende la situazione insostenibile nel lungo periodo.La svalutazione è come una droga che dà un'euforia di breve periodo,e con il tempo uccide.L'Italia ha deciso, entrando nell'euro,di rinunciare alla sua droga.Ciò fa si che in un momento difficile in cui bisogna ristrutturare,non c'è un anestetico.O ce ne procuriamo uno,tipo un meccanismo di redistribuzione fiscale,oppure le riforme e i cambiamenti non si faranno perchè la gente li rifiuta.E' un problema di Italia,Spagna,Portogallo"

"Come soluzione propongo un sussidio di disoccupazione europeo,la seconda è una suddivisione del debito italiano in due categorie.Invece di consolidare il debito a livello europeo,cosa impossibile,propongo che tale debito sia condiviso fino al 60% del pil,percentuale che tutti considerano sicura e classifica come "blu",l'eccedenza si può trasformare in un debito subordinato o di categoria inferiore che possiamo etichettare "rosso".Ciò consentirebbe di ridurre il costo,perchè la parte fino al 60% sarebbe considerata sicura,e di ristrutturarlo in modo market friendly:con una simile ristrutturazione si potrebbe ridurre in modo significativo il peso del nomiale sul pil.Terzo,va migliorata l'unione bancaria.Infine,occorre una politica monetaria che combatta,e in modo deciso,la deflazione"

LUIGI ZINGALES intervistato da Marina Valerio




"Ignazio Visco ha tracciato un parallelo  che potrebbe preoccupare non poco: "la volatilità sui mercati finanziari dei paesi avanzati è scesa ben al di sotto della norma storica,raggiungendo livelli che in passato hanno a volte preceduto rapidi mutamenti dell'orientamento degli investitori  ha detto durante le considerazioni finali di Banca d'Italia.Insomma, la situazione potrebbe essere vista come la quiete prima della tempesta".
I tecnici del governatore Visco, nell'analizzare la politica di bilancio dell'Italia per il 2014 e per il medio termine,e in particolare i targuet e le previsioni nel documento di economia e finanza (Def) in relazione agli obblighi europei, sottolineano che "per il triennio 2015-2017 il quadro programmatico rispetta la regola di riduzione del debito  ma non vi sono margini di sicurezza a fronte di andamenti macoeconomici peggiori,anche di poco,o di introiti da dimissioni inferiori alle attese".Tradotto significa che il governo non potrà fare troppa melina sulle privatizzazioni,tramite le quali dovrebbero essere concretizzate la gran parte delle cessioni previste e pari,secondo il Def,allo 0,7% del pil all'anno (circa 12 miliardi) dal 2014 e per i tre anni successivi".

LUISA LEONE-ANNA MESSIA-ANDREA PIRA




Per centrare l'obiettivo bisognerebbe avere anche la garanzia che la liquidità pompata in piu nel sistema bancario,si riversi poi sul serio su imprese e famiglie.Ma fin qui il governatore non può arrivare.Tocca alle banche fare la propria parte.Come pure tocca alle imprese cambiare pelle e mentalità,aumentando il patrimonio con forme di finanziamento anche esterne al sistema bancario,con quasi 1300 miliardi di debiti finanziari e 1600 di partimonio netto il complesso delle aziende italiane ha una leva del 44%,mentre il credito bancario rappresenta il 64% dei debiti complessi".
Numeri distanti dalla media Ue,che rispettivamente vede la leva al 39% e il credito bancario al 46%."Una dotazione di capitale piu elevata agevolerebbe l'accesso delle imprese al credito; insieme con una maggiore diversificazione delle fonti di finanziamento esterno, le renderebbe piu robuste una leva finanziaria in linea con la media europea",è la conclusione di Visco",richiederebbe un aumento del patrimonio di circa 200 miliardi e una pari riduzioni dei debiti;si tratta di un obiettivo ambizioso ma alla portata delle nostre imprese in un orizzonte di medio termine".

ANTONIO SATTA